Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.
Per ulteriori informazioni clicca qui.

ANNO 1951

25 Gennaio - L’Amministrazione Comunale inoltra al Ministero delle P.I. la domanda per la statalizzazione della Scuola Media, già legalmente riconosciuta.

1° Maggio - Presso il Circolo Famigliare Proletario si inaugura il nuovo salone, con l’intervento dell’on. Leonello Matteucci. Intanto il Consiglio della Coop “La Proletaria” invita il Presidente, signor Carlo Cappellini,  a promuovere giudizio legale verso il Demanio Statale, al fine di ottenere il riscatto della proprietà immobiliare.

15 Maggio - Un Comitato formato da alcuni insegnanti elementari indirizza una lettera agli industriali con la richiesta di contributi per l’acquisto di un apparecchio cinematografico.

27 Maggio - Elezioni per il rinnovo dei Consigli Comunali e Provinciali. Per il Comune si rinnova la competizione fra D.C. e PS.I.. Il partito democristiano si afferma con 3.120 voti; ai socialisti vanno 2.784 consensi.

La composizione del nuovo Consiglio Comunale:

16 D.C.         G.Battista Besana, Enrico Crotti, Attilio Castoldi, Angela Capellini, Enrico Erba, Giuseppe Mauri, Silvio Mauri, Arturo Marelli, Mario Molteni, Giovanni Pozzi, Antonio              Proserpio, Mansueto Pozzoli, Luigi Radice, Luigi Songia, Giulio Taborelli, Elia Vismara.

4 P.S.I.         G.Battista Verga, Angelo Cappellini, Giuseppe Fusi, Carlo Cappellini.

Per il Consiglio Provinciale sono presenti quattro candidati:

Giovanni Orsi  (D.C.)   voti  2.792            G.Battista Verga  (PSI)       voti  2.116

Luigi Zappa     (MSI)   voti     229           Marco Pellizzoni (PSDI)       voti     288

Il nuovo Consiglio Comunale eleggerà il signor Attilio Castoldi alla carica di Sindaco ed una Giunta composta dagli Assessori Giulio Taborelli, Angela Capellini, Arturo Marelli, G.Battista Besana, Silvio Mauri e Giovanni Pozzi.

A Settembre l’Antico e Premiato Corpo Musicale celebra il Centenario di fondazione.

3 Settembre - E’ prossima l’apertura dell’Ospedale e sui muri del paese viene affisso un manifesto a cura del “Comitato pro Ospedale” con l’appello ai marianesi per contribuire alle ingenti spese sostenute per le attrezzature fornite al nosocomio:

Marianesi!

Alcune gentili signorine, nostre delegate, verranno a visitarvi, casa per casa, chiedendovi la vostra offerta a favore del nostro Ospedale nella imminenza della sua apertura.

Esse Vi diranno:

1 – che la Lavanderia Meccanica è già stata collaudata;

2 – che la Sezione di Disinfezione, interessante tutto il Paese, lo sarà tra breve;

3 – che il Reparto di radiologia sarà inaugurato il 30 corr., iniziando subito il suo funzionamento;

4 – che il Laboratorio Cimico-batteriologico (dono del nostro concittadino comm Mauri Natale) verrà aperto al pubblico entro il 25 Ottobre prossimo;

5 – che le Celle Frigorifere saranno pronte in Ottobre;

6 – che le Sale di sterilizzazione saranno pronte per il 15 Ottobre;

7 – che le Sale Operatorie saranno pronte in Novembre;

8 – che i telefoni saranno pronti per il 30 Ottobre;

9 – che il Montalettighe sarà pronto per la fine di Novembre;

10 – che si sta provvedendo all'arredamento degli ambulatori, cappella, uffici, camere, ecc.

L'imponenza di tutte queste attrezzature, che sono state ordinate e in parte già in opera, ma perle quali sono stati corrisposti alle varie ditte fornitrici, soltanto piccoli acconti. (l'importo generale è di circa 50 milioni) mette tutti i Marienesi nella necessità di compiere un ulteriore sforzo, offrendo largamente.

Solo a questa condizione si può avere fondata speranza che l'Ospedale potrà funzionare completamente entro l'anno.

Noi desideriamo che tutti i mariane si vengano all'Ospedale e vedano quello che è stato fatto.

Siamo sicuri che in tal modo i critici scompariranno e che anche coloro i quali finora non hanno dato nulla, o dato troppo poco (in ragione della loro condizione economica) si decideranno a contribuire in larga misura.

Ricordiamo che tutti i Primari, i Capi servizi e gli Specialisti del nostro Ospedale saranno Professori, liberi docenti.

Marianesi!

Accogliete il nostro appello e fate che l'ansioso desiderio del nostro popolo perchè l' Ospedale venga aperto sia prontamente realizzato.

Tutte le offerte saranno pubblicate e le maggiori saranno anche ricordate in tavole di marmo che verranno collocate nell'Ospedale.

5 Ottobre - Con l’apertura del nuovo anno scolastico gli alunni di Perticato potranno frequentare nei nuovi locali previsti nei lavori di ampliamento della vecchia Scuola; nella Scuola del capoluogo si constata la necessità di un progetto di ampliamento, poiché il considerevole aumento delle iscrizioni costringe all’adozione dei doppi turni. Gli alunni iscritti alla Scuola Elementare sono 759.

Le abbondanti piogge di Novembre provocano lo straripamento della Roggia con conseguenti gravi danni ad alcune imprese artigianali, all’Esposizione Mobili ed alla ditta Berta.

Intanto in paese giungono i primi 12 alluvionati dal Polesine; in seguito molte altre famiglie di alluvionati verranno accolte dalla generosità marianese. Tutto il paese si mobilità in una gara di solidarietà e viene raccolta la considerevole somma di £. 402.000 da destinare agli alluvionati.

4 Novembre - IX° Censimento Generale della Popolazione; al termine delle operazioni risulteranno 10.211 residenti e 2.503 famiglie.

Contemporaneamente si svolgono le operazioni del III° Censimento Generale dell’Industria e del Commercio e dell’Agricoltura, da cui emergono questi dati:

28 imprese tessili che occupano 1.088 dipendenti, 368 imprese artigianali, una industria per la produzione della colla, 165 imprese commerciali, 3 sale cinematografiche, 37 ambulanti.

Nel settore agricolo risulta tuttora numerosa la presenza di animali: nelle stalle dei contadini marianesi: si contano infatti 315 mucche, 10 tori, 147 cavalli, 63 asini, 3 muli, 100 maiali, 50 pecore, 30 capre.

I dipendenti del Comune sono 28: il segretario, due medici condotti, la levatrice, il veterinario, sei impiegati, il messo, tre bidelli, un portinaio, due vigili urbani, nove stradini, il necroforo.

Abitanti 10.211 - nati 159 - morti 83.

ANNO 1952

L’unica via di Perticato che finora ha una denominazione è la via Cadorna; viene ora deliberata la denominazione delle vie S.Alessandro, Stoppani, Manzoni, don Elia Dell’Orto.

Il Mariano Calcio è promosso in IV^ serie e si dovrà sistemare il campo sportivo per renderlo idoneo alle esigenze del nuovo campionato.

Anche l’Oratorio avrà il suo nuovo campo di calcio: in esecuzione della volontà testamentaria del defunto Conte Gaetano Besana gli eredi donano alla Parrocchia un terreno adiacente l’Oratorio, della superficie di 14 pertiche milanesi.

Il geom. G. Battista Besana sostituisce il dimissionario Assessore Giulio Taborelli che sceglie di dedicarsi all’organizzazione del Campo Solare, frequentato da oltre un centinaio di ragazzi.

L’Assistente dell’Oratorio, don Giovanni Nosotti, promuove l’iniziativa del C.A.M.- Coro Alpino Marianese.

1° Febbraio - Il “Comitato Femminile pro letti Ospedale” comunica di aver provveduto a spendere la somma di £,. 1.452.893 per l’acquisto di 65 letti per camere comuni, 65 comodini, 65 sedie, 2 letti,  2 comodini,  2 tavoli, 2 armadi, 2 poltrone,  per camere private, 101 materassi,111 cuscini, 17 coperte, 32 lenzuola, 70 federe.

Il Consiglio dell’Ospedale intrattiene una fitta corrispondenza con la Direzione Generale delle Ancelle della Carità di Brescia al fine di ottenere l’assegnazione delle Suore necessarie al funzionamento dell’ Ospedale; si richiedono una Superiora, 4 Suore per i Reparti, una rispettivamente per la cucina,  per la lavanderia, per il guardaroba e per la portineria.

1° Settembre - Dopo tanti lavori e dopo tante iniziative benefiche riapre l’Ospedale.

14 Settembre - Imponente manifestazione di popolo per la solenne inaugurazione dell’Ospedale. L’Amministrazione Comunale eroga un contributo di 14 milioni di lire, da ripartirsi in 5 anni, con la clausola che sugli arredi e sugli impianti acquistati con il contributo sia posta la dicitura “Dono del Municipio di Mariano C.se”. Per il momento si dispone di 120 posti letto, destinati a salire a 200 con il completamento degli ultmi lavori.

23 Settembre - Il Sindaco Giovanni Del Curto scrive al Ministro degli Interni, on. Scelba, pregandolo di sollecitare gli uffici competenti per la definizione della pratica per lo straordinario contributo assegnato all’Ospedale di Mariano. L’accorato appello avrà esito felice poiché già il successivo 1° Ottobre giungerà un contributo di un milione di lire.

Ad Ottobre si svolge una cerimonia commemorativa del 50° di fondazione del quartiere “La Provvidenza”; alla presenza di una numerosa folla viene scoperta una lapide a ricordo dei promotori della storica iniziativa, il Prevosto Mons. Borroni e l’on. Meda. Oratore ufficiale sarà il Ministro ai Lavori Pubblici, on. Aldisio. Gli abitanti del quartiere organizzano grandi festeggiamenti: concerto bandistico, giochi popolari (corsa a tre gambe, corsa con le carriole, corsa ciclistica, albero della cuccagna, misura del salame) e fuochi artificiali.

A cura del Comitato Festeggiamenti verrà devoluta la somma di £. 60.000 per l’intestazione di un letto alla memoria di mons, Paolo Borroni.

Per l’occasione la via che attraversa il quartiere, prima denominata via Piave, viene intitolata a Mons. Borroni; al fiume Piave verrà dedicato il viale che porta alla Stazione, finora chiamato “Corso Italia”.

4 Ottobre - La Coop.di Consumo – Circolo Pace di via Volta offre la somma di £. 600.000 per l’arredamento di due camere da tre letti ciascuna.

6 Ottobre - Riprende l’attività scolastica: le Scuole Elementari contano 780 iscritti, 178 sono gli alunni della Scuola Commerciale “Duca degli Abruzzi” e 69 quelli della Scuola Media; l’Asilo Garibaldi è frequentato da circa 260 bimbi. Giunge a Mariano il maestro Michele Di Leo.

16 Novembre - In una cerimonia indetta presso il Salone del Cine-Teatro Nuovo, l’Amministrazione Comunale conferisce la medaglia di benemerenza per il compimento di quarant’anni di servizio al maestro di Scuola d’Arte Eugenio Galimberti ed alle insegnanti elementari Giuseppina Battistessa, Alice Boldi, Angela e Costanza Bondimaj, Laura Chiminello, Teresa Mantegazza, G.Battista Mazzini, Fiorenza Uslenghi, Erminia Villa.

Verso la fine dell’anno ha inizio il servizio di trasporto automobilistico, in sostituzione della vecchia Tramvia.

Abitanti 10.537 - nati 180 - morti 110.

ANNO 1953

Nelle Elezioni Politiche si registra ancora una netta affermazione delle liste democristiane alla Camera ed al Senato:

Camera dei Deputati                    Senato della Repubblica

PSI     voti    1.586                     1.537

PCI     “           469                       580

PSDI   “           208                       298

D.C.    “        3.338                     3.078

PRI     “            12                         25

PLI     “            60                         87

MSI    “           293                       178

Monarchici        113                       136

USI                 293                   

All.Dem.Naz.       17

Al termine dell’anno scolastico molti bimbi marianesi partono per leColonie estive di San Primo e Cesenatico; altri frequenteranno i corsi del Campo Solare diretto dalla maestra Angela Capellini.

L’Impresa Edile Erba termina i lavori per la costruzione della Tribuna del campo sportivo; il progetto era stato redatto dall’arch. Ugo Arcelli.

Intanto procedono i lavori per la costruzione delle Case Popolari di via A. da Giussano, appaltati all’Impresa Edile Trezzi.

Viene asfaltata la strada per Cascina Amata.

L’ing. Luigi Gaffuri presenta il progetto per il sopralzo della Scuola Elementare di via P.Trotti, ma in seguito si sceglierà di ampliare il plesso, lungo il viale Rimembranze.

16 Aprile - Al Tribunale di Milano si dibatte la causa intentata dal Consiglio del Circolo Proletario, intesa al riscatto della proprietà requisita durante il periodo fascista; la sentenza respinge le motivazioni portate, sostenendo la legittimità dei decreti assunti per lo scioglimento della Società.

A Settembre il campione mondiale di ciclismo, Marino Morettini, partecipa al circuito cittadino organizzato dalla locale Società Ciclistica; il circuito percorre la piazza Roma, il viale Piave, la via XX Settembre e la via Volta.

7 Settembre - Il Provveditore agli Studi di Como comunica al Sindaco che è stata accettata la domanda per l’istituzione della scuola Media Statale, che inizierà il corso con l’avvio dell’ anno scol. 1953-54.

1° Ottobre - Inizia l’anno scolastico; gli alunni iscritti alla Scuola Elementare sono 786.

3 Ottobre - Il dr. Aldo Bonatelli, primario nel locale Ospedale, informa il sindaco di Mariano che è stata istituita la sezione AVIS. Il Comune sosterrà l’iniziativa con un contributo di £. 25.000.

28 Dicembre - Il Consiglio C.le delibera la rinuncia alla gestione della Scuola Media Comunale, poiché con il nuovo anno scolastico anche a Mariano funziona la Scuola Media Statale.

Il prevosto don Giuseppe Bianchi raccoglie significative offerte da destinare ai lavori presso la chiesa parrocchiale: nuove vetrate artistiche, nuovo impianto elettrico, riparazione dell’organo e restauri agli affreschi.

Le Scuole e le Ditte marianesi partecipano alla XVII^ Campagna Antitubercolare e nella graduatoria provinciale il nostro Comune figura al 22° posto, con il versamento di £. 12,27 per abitante.

Abitanti 11.756 - nati 177 - morti 130.

ANNO 1954

14 Marzo – Nasce l’Associazione “Pro Mariano”, con lo scopo di coordinare tutte le iniziative artistiche e culturali e di far conoscere ed incoraggiare le attività industriali ed artigia- nali sorte in paese. Alla riunione in Municipio sono presenti il Sindaco Attilio Castoldi ed alcuni amministratori comunali, ed i rappresentanti della Società Ciclistica, dell’Ass. Motociclistica, della Società Calcio, delle Bocciofile “Pro Mariano” e “la Marianese”, degli Ortovivaisti, degli Esercenti, dell’Esposizione Mobili.

E’ installato il primo semaforo nel piazzale in fondo alla piazza, al fine di ovviare agli incidenti stradali, dovuti al notevole incremento del traffico automobilistico.

A Marzo, a causa dei ripetuti passaggi dei pesanti automezzi provenienti dalle Ferriere di Figino Serenza, crolla un ponte sulla strada per Lentate; verrà ricostruito a Settembre.

Il medico Giorgio Toscani sostituisce lo zio dr. Alessandro Toscani, assente per malattia. Inizia il suo servizio la nuova levatrice signora Maria Pastori.

Il Comune vende alla STIPEL una porzione del cortile delle Scuole: si tratta di una superficie di mq. 230 su cui sorgerà la costruzione della Centrale Telefonica.

8 Giugno - Continua la battaglia del Circolo Proletario per il riscatto della proprietà, ma la sentenza del ricorso in Appello è ancora sfavorevole.

16 Giugno - Il Consiglio C.le delibera la modifica del progetto di ampliamento delle Scuole Elementari, redatto dall’ing. Gaffuri.

4 Agosto - Il Consiglio C.le approva il progetto dell'ing. Gaffuri per l'ampliamento delle Scuole Secondarie; è prevista la spesa di £. 4.350.000. Saranno realizzate tre nuove aule con il sopralzo del secondo piano.

L’autobus che collega Monza e Cantù ora attraversa le vie centrali del paese, recando notevoli disagi allo svolgimento del mercato settimanale, in piazza Roma. La Direzione della Società accetterà la proposta di cambiare percorso durante la mattinata di ogni martedì.

La Cassa Depositi e Prestiti accorda un mutuo di 50 milioni per i lavori dicopertura della Roggia, i cui lavori verranno appaltati alla Ditta ICES di Varese.

Terminano i lavori per la costruzione delle Case Popolari di via A. da Giussano e si procede all’assegnazione dei 15 alloggi. Le domande in numero di 104 erano state vagliate da una Commissione presieduta dall’Assessore Silvio Mauri.

Si rinnova il Consiglio dell’Ospedale che risulta composto dai signori Giulio Taborelli, Virgilio Terruzzi, Gianni Verga, Piero Vismara e Luigi Terraneo.

Si rinnova pure il Consiglio dell’Asilo, ora composto da don Giuseppe Bianchi, Giuseppe Cugnasca, dr. Davide Zanalda, Loreto Giobbi e Giovanni Pozzi.

Il Comune delibera di vietare la sosta degli automezzi sul lato destro della piazza Roma e ciò provoca la protesta dei commercianti, preoccupati del disagio procurato ai clienti ed ai fornitori.

1° Ottobre - Inizia l’anno scolastico; gli alunni iscritti alle scuole Elementari sono 919. E’ istituita una classe mista in località Fornaci.

Il Direttore della Scuola di Avviamento Commerciale, prof. Cappelletti, lamenta che su 94 alunni licenziati delle Scuole Elementari, solo 27 si siano iscritti alla Scuola Media e 18 alla Scuola Commerciale.

Il dr. Salvatore Catalano è il nuovo preside della Scuola Media.

In occasione della ricorrenza del IV Novembre, si ricorda con commozione l’unione di Trieste all’Italia.

Abitanti 11.101 - nati 193 - morti 93.

ANNO 1955

A Gennaio arrivano le telecamere della RAI per la registrazione di una puntata della trasmissione “Telesquadra”.

25 Aprile - Si celebra il Decennale  della Liberazione ed al Monumento ai Caduti si posa una targa a ricordo dei Partigiani Caduti.

La Soc. Ciclistica organizza l’XI^ edizione ella “Coppa Melli”; nella stessa giornata si tiene il Raduno Motociclistico con la benedizione dei mezzi sul sagrato della Prepositurale; di qui un lungo corteo si porterà alla chiesa di San Rocco per un omaggio floreale alla Madonna.

Verso la fine di Giugno terminano le scuole e partono i bambini per le Colonie estive di San Primo e di Cesenatico, gestite dall’ ”Opera Bonomelli pro orfani di operai”.

Iniziano i lavori di pavimentazione del piazzale Don Minzoni, davanti alla sede  municipale, e di via Marconi.

4 Settembre - Raduno Regionale degli Alpini con la partecipazione di don Gnocchi,. Direttore dell’ Istituto che raccoglie i mutilatini nella villa “La Rotonda” di Inverigo. il Sindaco invita la popolazione ad accogliere gli Alpini con l’esposizione del tricolore ai balconi ed alle finestre.

 

1° Ottobre - Anche quest’anno si registrano le lamentele del Direttore della Scuola di Avviamento Commerciale: ben 76 fra i licenziati dalla scuola elementare hanno abbandonato la scuola.  Gli alunni iscritti alle Scuole Elementari sono 879; giungono a Mariano i maestri Giovanni Lombardi, Giuseppe D’Azzeo e Agostino Palombella.

Nel frattempo i bambini che abitano nella frazione Fornaci e nei cascinali vicini frequentano una pluriclasse ospitata in un vecchio magazzino, adibito a chiesa per la messa festiva. L’Ufficiale Sanitario segnala la situazione indecorosa e sollecita una migliore sistemazione.

Il Comune accetta la donazione del vecchio serbatoio dell’Acquedotto di Perticato; ne erano proprietari i signori Gerolamo e Camilla Padulli, Ermanno Turati e Maria Stefanutto.

Alla Caserma dei Carabinieri giunge il nuovo Maresciallo, è il rag. Elio Maiorca.

Presso la chiesa di San Rocco si sono eseguiti lavori di “rifacimento interno”:  nuovo altare e nuovo impianto elettrico. Buona parte delle spese sono state sostenute con le generose offerte dei fedeli.

Abitanti 11.266  (di cui 946 a Perticato) - nati 226 - morti 104.

ANNO 1956

Si installano tre orologi pubblici: due in piazza Roma e uno nel piazzale della Stazione F.N.M.

Il dr. Eugenio Borgonovo è il nuovo Giudice Conciliatore, dopo le dimissioni del rag. Giuseppe Rossi.

Gli abitanti di Perticato sottoscrivono una petizione al Sindaco con la richiesta di istituire una linea automobilistica che colleghi la frazione al capoluogo.

Si segnala pure pure l’assenza dell’Asilo Infantile per i minori della frazione che devono frequentare l’Asilo di Paina.

L’Impresa Edile Erba inizia i lavori di ampliamento della Scuola Elementare di via P. Trotti.

6 Maggio - Il Prefetto e l’on. Martinelli intervengono all’inaugurazione delle opere pubbliche realizzate dall’Amministrazione Comunale: la Tribuna del Campo Sportivo, la copertura della Roggia, l’Acquedotto di Perticato, le Case Popolari di via Mazzini, i lavori di ristrutturazione alle Scuole Elementari e Medie. Le Autorità visiteranno inoltre l’Ospedale F.Villa e l’Esposizione Mobili.

27 Maggio - Elezioni per il rinnovo del Consiglio C.le. Il partito democristiano conserva la maggioranza assoluta con 16 consiglieri, 9 consiglieri andranno al PSI, 3 al PCI e 2 alla lista “Indipendenti”. Il nuovo Sindaco sarà il cav. Elia Vismara, a capo di una Giunta composta dagli Assessori dr. Enrico Picco, rag. Silvio Mauri, ins. Angela Capellini, geom. G.Battista Besana, dr. Maurilio Verga ed Alessandro Cerati.

Elezioni Comunali               Elezioni Provinciali

PSI     voti    1.919                     1.522

PCI     “           683          

D.C.    “        3.618                     4.008

Indipendenti      502

                                      PSDI      680

                                      PLI        223

                                      MSI       209

Secondo il cronista parrocchiale “… I duemila veneti e meridionali hanno fatto aumentare i voti comunisti da 350 a 685”.

La composizione del nuovo Consiglio Comunale:

P.S.I.  G. Battista Verga, Wanda Radice, Carmine Di Marzio, G. Battista Verga, Francesco Crippa, Enrico Villa, Gioacchino Citterio, Giuseppe Colombo, Giuseppe Fusi.

Indipendenti   Ugo Arcelli, Pompeo Fumagalli.

Un Decreto Prefettizio stabilisce in £.122 e in £.113 il prezzo massimo del pane comune, a seconda se la pezzatura è inferiore o superiore ai 100 grammi. In paese si contano 11 prestinai: Alessandro Comi, Crippa Rosalia ved. Rovagnati, Luigi Grondona, Federico Longhi, Aldo Nespoli, F.lli Proserpio fu Angelo, Carlo Sironi, Ugo Terraneo, Luigi Turati, Carlo Viganò, Mario Villa. Si calcola che a Mariano il consumo di pane superi i 20 quintali giornalieri!

27 Luglio - Il Consiglio Comunale discute la richiesta di riscatto della proprietà sostenuta dal Consiglio del Circolo Proletario: all’unanimità si delibera di rimandare ogni decisione in attesa che vengano definiti gli usi pubblici a cui destinare il fabbricato di via Garibaldi.

10 Settembre - Visita pastorale del card. G. Battista Montini, nelle sue raccomandazioni consiglia di continuare l'assistenza religiosa alla frazione Fornaci, con la celebrazione della S.Messa festiva e sollecita il restauro del Battistero.

16-17 Settembre - Si tiene l’annuale edizione della Grande Fiera di Settembre.

Ad Ottobre si celebra il 30° Anniversario della fondazione dell’Esposizione Permanente Mobili e si consegna una medaglia d’oro, alla memoria, ai parenti del signor Carlo Mauri, propugnatore dell’iniziativa.

6 Novembre - Il Consiglio C.le esprime la propria disapprovazione per i fatti accaduti in Ungheria.  Nelle librerie esce il volume “Mariano Comense”, a cura di Floriano Giobbi.

29 Novembre - Il Direttore della Scuola Media segnala al Sindaco l’inopportunità della presenza dei cartelloni pubblicitari della programmazione cinematografica dell’adiacente Cinema Nuovo e sollecita una diversa collocazione. Don Luigi Grezzi nella lettera aggiunge la sentenza: “Maxima debetur pueris reverentia”.

La maestra Vittoria Re Tettamanti compone tre poesie dedicate a tre caratteristici angoli marianesi.

Belvedere                                                    La chiesetta di san Francesco

Giace a ponente, sui colli                       Si addentra nella muraglia spessa

più umili e miti,                                    e quasi ti sfugge. Non sono

inconscio contrasto                              di quaggiù le cose divine:

con pinnacoli arditi                               stanno celate alla vista,

della selva cittadina                              anche se non al cuore, che inconsapevole

e dei monti lontani.                               si affanna a ricercarle;

Sotto c’è il piano disteso, quieto,             se brillano, gli altari ti confondono

in attesa del nuovo mattino                   se sono nell’ombra mite, ti esaltano.

inebriato di rugiada.                              Il santo che illuminò la Verna

Il rosso cassone che appaia la tinta                  con luce di preghiera,

dei grezzi mattoni non brilla                   e la indorò di rinunce,

ai raggi del mezzodì,                             lo trovi anche qui, col volto

non s’infuoca al sole che esplode             modesto delle anime grandi;

in bagliori sanguigni, grandi                    lo senti in te stesso

prima di morire dietro le cime.               e ardi, se lo ascolti,

                                                        dello stesso fuoco.

                                                        Rombano su per l’erta

                                                        I motori fuggenti.

                                                        Non c’è tempo quaggiù di sostare:

                                                        il vortice della vita ti afferra.

                                                        Più tardi quando uscirai

                                                        dal turbine inesorabile,

                                                        potrai sentire la presenza del Santo,

                                                        che è già in te,

                                                        sopita come le braci nella cenere,

                                                        per esplodere nello sfolgorio della grazia.

Il laghetto della Mordina

         si rincorrono sulle rive.                          si tuffa nello specchio melmoso    

         sosta nella pace discreta.                      con l’infido richiamo.

         con sciacquio allettante:                       c’è pace e silenzio: si annulla

         come il vizio più dolce e rovinoso.           E buono tu credi il bello.

         guizzanti nell’infecondo limo                    di tranquilla innocenza,

D.C.    Maurilio Verga, Enrico Picco, Angela Capellini, Eugenio Borgonovo, Giovanni Songia, Emilia Anzani, Alfredo Molteni, Paolo Brenna, Luigi Trezzi, Luigi Elli, Lugi Cerati, Antonio Fumagalli, Alberto Brivio, Mario Colombo, Alessandro Cerati, Silvio Maspero, Mario Tagliabue, Carlo G. Fumagalli.

P.C.I.  Luigi Martinenghi, Carlo Baggioli, Giuseppe Camnasio.

Abitanti 12.416 - famiglie 3.090 - nati 211 - morti 112.

ANNO 1961

Il Gruppo Sportivo Cademartori organizza la 37^ edizione della Coppa San Geo, una corsa ciclistica di prestigio e considerata la San Remo dei dilettanti; risulterà vincitore Vittorio Adorni, futuro campione mondiale.

A Marzo il Prevosto don Giuseppe Bianchi è insignito dell’Onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica.

Si nominano i membri del Consiglio di Amministrazione dell’Ospedale F.Villa: Giampietro Mauri, Erminio Nava, Elia Vismara, Alberto Brivio, Enrico Terraneo.

In tutta Italia si celebra il Centenario dell’Unità d’Italia ed in paese si bandisce un Concorso aperto agli alunni delle Scuole Elementari e Medie avente per tema un episodio del Risorgimento. Alla Commissione composta da docenti, direttrice didattica e presidi, giungeranno ben 67 temi e 288 disegni.

15 Aprile – I° Censimento Generale dell’Agricoltura. Al termine della raccolta dei dati risulterà che in paese si contano 333 bovini, 17 suini e 65 equini.

Tornano in Patria le salme di tre militari Caduti in Albania: Carlo Corbetta, Carlo Neri e Claudio Fumagalli; l’Amministrazione Comunale fa affiggere un manifesto con l’invito alla partecipazione dei cittadini alla cerimonia.

15 Ottobre - X° Censimento Generale della Popolazione da cui risulterà che in paese risiedono 12.702 abitanti e 3.161 nuclei familiari.

Iniziano pure le operazioni del IV° Censimento Generale dell’Industria e del Commercio: si constaterà che i dipendenti di questi due settori sono 3.957, con un aumento di circa il 35% rispetto al precedente Censimento. Gli addetti risultano così distribuiti: 81,62% nell’Industria - 14,35% nel Commercio - 4,03% in altre attività.

A Pavia muore il dottor Alessandro Toscani, medico condotto in Mariano per ben 38 anni; con il suo collega dr. Davide Zanalda aveva da pochi mesi ricevuto il diploma di Cavaliere al Merito della Repubblica.

Con l’inizio dell’anno scolastico è soppressa la Scuola Sussidiata nella località Fornaci e viene istituito il servizio di trasporto per gli alunni che la frequentavano.

Per la Scuola di Perticato si prevede la costruzione di un nuovo plesso e nel frattempo, considerata l’insufficienza delle vecchie aule si affitta un locale da un privato.

Abitanti 12.702 - famiglie 3.161 - nati 260 - morti 133.

ANNO 1962

Nascono dissensi fra il Collegio dei professori della Scuola Media e la Giunta Municipale in merito all’intitolazione della Scuola Media: per la nuova preside prof. Jolanda Tragella Monaco ed i professori la scelta cade su Luciano Manara, proposta in sintonia con le celebrazioni per il Centenario dell’Unità d’Italia; per l’esecutivo comunale invece si suggerisce il poeta Giuseppe Parini. Dopo l’intervento del Provveditore agli Studi, e su pressione degli amministratori comunali, la Scuola sarà intitolata al poeta Dante Alighieri .

In un incidente di montagna muore l’alpino Teresio Fumagalli e la Giunta Municipale assegna un posto cimiteriale gratuito per la messa a dimora della salma.

A Marzo il Comune approva il progetto della pensilina in piazza Roma, davanti all’Albergo del Sole; il progetto dell’arch. Egidio Caspani prevede una spesa di £.3.500.000.

Si prevede inoltre la costruzione dei nuovi colombari al Cimitero, con 160 loculi.

Si installano i semafori all’incrocio del piazzale Martiri della Libertà.

In seguito allo straripamento della Roggia Borromea si verifica l'allagamento del Camposanto e molte tombe risultano invase dall'acqua.

Il Questore di Como concede il nulla-osta alla costruzione della nuova Sala Cinematografica in sostituzione del “Cinema Nuovo” gestito dall’Associazione Combattenti e Reduci; la nuova sala prevede 760 posti e dovrebbe essere ubicata in viale Rimembranze; alla fine non se ne farà nulla.

Iniziano invece i lavori del nuovo Cinema “Astor” del signor Formenti, all’incrocio fra la via Palestro e la via Garibaldi, con 406 posti a sedere.

A Settembre si svolge la consueta “Grande Fiera” e l’U.S.O. Skating Mariano organizza in piazza Roma la gara di pattinaggio denominata “VI° Trofeo Mostra Mobili Mariano”.

Con l’avvio del nuovo anno scolastico al prof. Ruggero Minotti è affidata la Presidenza della Scuola Media.

Il sottosegretario al Lavoro, on. Storti, inaugura la 3^ edizione della Biennale dello Standard nell’arredamento; l’avvenimento sarà riportato dalla cronaca giornalistica specializzata, ne parlerà anche la Televisione ed alla chiusura si conteranno ben 6.000 visitatori.

6 Ottobre - Ritornano in Patria altri due Caduti nella guerra di Albania: Alessandro Cattaneo e Michele Mosca, a cui sono tributate solenni onoranze.

Abitanti 13.031 - famiglie 3.292 - nati 267 - morti 112.

ANNO 1963

A Gennaio la sezione C.A.I. marianese diventa autonoma; per quindici anni era stata sottosezione di Desio; il signor Livio Mauri sarà il primo Presidente. Il successivo 12 Maggio, ai Piani dei Resinelli, verrà inaugurato il gagliardetto della Sezione.

Lutto cittadino per la morte del sacerdote Oblato Padre Giovanni Masciadri, fondatore dell’Ordine delle Suore Infermiere che dal 1934 prestano il loro prezioso servizio in paese.

17 Gennaio - Data storica per la Cooperativa Proletaria: il Presidente Carlo Cappellini firma l’atto di acquisto della Casa, al prezzo di £. 12.500.000. E’ la felice conclusione di una lunga battaglia legale ed amministrativa.

Sempre a Gennaio un disastroso incendio devasta il Teatro San Rocco; nel successivo mese di Agosto un altro incendio arrecherà gravi danni al Reparto di Radiologia dell’Ospedale.

28 Aprile - Elezioni Politiche: per la prima volta la D.C. registra un sensibile calo di voti, a vantaggio dei partiti di sinistra che aumentano i loro consensi; sempre molto alta la percentuale (98014%) dei votanti:

Camera dei Deputati                    Senato della Repubblica

PSI     voti    2.014                     1.724

PCI     “        1.083                        965

PSDI   “           513                       423

D.C.    “        3.944 (47,83%)       3.600 

PRI     “            15                    

PLI     “           463                       361

MSI    “           161                       142

P.N.M. “             52                        57

Schede bianche  148                     186

Schede nulle       84                        86

13 Luglio - Inaugurazione dei campi da Tennis nel nuovo impianto di via De Gasperi. In seguito verrà organizzato il primo Torneo che registra la vittoria di Sandro Vitali nel singolo e della coppia Alberto Vitali ed Enrico Terraneo nel doppio maschile.

Lo sport marianese registra i trionfi dei pattinatori Leopoldo Secchi, Enrico Vazzana e Marco Garetti, vincitore del titolo italiano di categoria.

Il campione olimpico Graziano Mancinelli partecipa al I° Concorso Ippico “Gran Premio Città di Mariano”.

Anche a Mariano il commercio dà segni di novità: in via Isonzo si apre il primo Supermercato.

Don Giovanni Nosotti, apprezzato animatore dell’Oratorio, lascia Mariano ed è destinato alla Parrocchia di S.Vincenzo al Prato di Milano.

A Dicembre ritornano altre due salme di Caduti sul fronte albanese: il caporale Franco Secchi e Mario Mascheroni di Perticato.

Abitanti 13.385 - famiglie 3.397 - nati 258 - morti 129.

ANNO 1964

20 Gennaio - Visita del Prefetto di Como, signor Giovanni Zecchino.

D.C.    Giovanni Songia, Alessandro Cerati, Rosanna Levi, Paolo Brenna, Eugenio Borgonovo, Giuseppe Turati, Antonio Fumagalli, Emilia Anzani, Alberto Brivio, Armando Carpenedo, Luigi Cerati, Rinaldo Donzelli, F. Ezio Pallavicini, Vitale Parravicini, Alessandro Proserpio, Luigi Terranno.

P.C.I.  Luigi Besana, Giulio Bizzozzero, Luigi Martinenghi, Ambrogio Mauri.

P.S.D.I.   G.Battista Verga

P.S.I.U.P.  Attilio Turati

Due esponenti marianesi, il democristiano on. Giovanni Del Curto ed il socialista maestro Michele Di Leo, saranno eletti Consiglieri Provinciali.

Con il mese di Aprile iniziano i lavori di ristrutturazione del Palazzo Municipale e pertanto gli Uffici Comunali sono trasferiti alla Villa Porta Spinola in via S.Stefano.

Si costituisce il Comitato per la commemorazione del Ventennale della Liberazione e si organizza un nutrito programma di iniziative e di manifestazioni indette per il 25 Aprile.

Per l’occasione il Premiato ed Antico Corpo Musicale festeggia il 114° anniversario di fondazione ed inaugura la nuova divisa.

Durante l’anno procedono celermente i lavori per l’ampliamento dell’Ospedale: si prevedono 322 posti letto, nel seminterrato trovano posto la Cucina, i Laboratori e la Radiologia; al piano rialzato sono collocati il Pronto Soccorso e l’Accettazione; una rampa elicoidale faciliterà l’accesso delle autolettighe.

Abitanti 13.888 - famiglie 3.573 - nati 300 - morti 123.

Per la ricorrenza del 25 Aprile viene affisso il manifesto:

XXV Aprile

Cittadini,

Ricordando la ricorrenza del 25 Aprile rinnoviamo insieme l’omaggio peri Caduti e per le Vittime, l’impegno per gli ideali della Libertà e della Resistenza, si che diventino soprattutto per i giovani un richiamo e una prospettiva per un migliore avvenire.

ore 16,30      Ritrovo in Municipio (ex Villa Porta)

ore 16,45      Corteo al Monumento dei Caduti ed omaggio floreale

ore 17,15      Cerimonia religiosa nella Chiesa parrocchiale

ore 18 Commemorazione ufficiale del Ventennale della Resistenza e della Liberazione presso il Cinema Marianese. Oratore l’on. Avv. Achille Marazza – Presidente del C.L.N.A.I.

Dalla Residenza Municipale, 23 Aprile 1965

Il Sindaco

Dr. Arch. Giovanni Songia

ANNO 1966

28 Febbraio - Muore l’ex consigliere socialista Giovan Battista Verga, presidente del C.L.N. marianese e amministratore comunale e provinciale nel periodo del dopoguerra.

Il Comune aderisce all’appello del Papa Paolo VI per una sottoscrizione a favore del popolo indiano, viene affisso anche un manifesto:

AVVISO

Al fine di aderire alle richieste di S.S. Paolo VI e dell’ill.mo signor Presidente della Repubblica, per agevolare la raccolta delle offerte per l’invio di viveri alle popolazioni dell’India colpite dalla carestia, l’Amministrazione Comunale ha deciso di costituire presso gli Uffici Comunali un punto di raccolta delle offerte, dietro rilascio di ricevuta.

Le somme raccolte saranno versate alla RAI.

Dalla Residenza Municipale, 15 Febbraio 1966

Il Sindaco

D.     C.           4.605  46,39 %                           4.246  47,72 %

P.R.I.               146    1,48 %                             135    1,52 %

P.L.I.               461    4,65 %                             403    4,53 %

M.S.I.              287    2,89 %                             267    3,00 %

Manifesto          76    0,76 %                         

M.P.L.               29    0,29 %

Marxisti Len.      20    0,20 %

Aumenta il traffico automobilistico e si provvede ad installare i semafori all’incrocio fra le vie Borroni, S.Caterina e viale Lombardia, e fra le vie Card. Ferrari e Porta Spinola.

Il Concorso Nazionale di Canto Corale Popolare, organizzato dal Coro Alpino Marianese, richiama moltissimi coristi ed appassionati nel nostro paese.

A Marzo si svolge la consueta corsa ciclistica “Coppa Piero Melli”, giunta alla 28^ edizione, abbinata alla 5^ Medaglia d’oro “Franco Parotelli”. La ciclista Mary Cressari, portacolori del G.S. “Baby Terraneo” stabilisce il nuovo record femminile dell’ora.

Nasce la Società “Atletica Leggera Mariano Comense”; promossa da alcuni appassionati, fra cui il prof. Carlo Pozzoli che nel 1942, a Bologna, si era aggiudicato il titolo di campione italiano di salto con l’asta, con la misura di metri 3,90. A cura della Società di Atletica si organizza in piazza Roma il Campionato Regionale di staffetta su strada. Ad ottobre si organizzerà la I^ edizione del “Trofeo Pietro Zanchi” gara regionale su strada riservata a ragazzi e ragazze.

1° Ottobre - E’ sempre precaria la situazione delle aule scolastiche delle Scuole Elementari ed il Comune deve affittare anche due locali invia Damiano Chiesa.

Al campo sportivo si svolge il Torneo quadrangolare di calcio fra Istituti Bancari, vi partecipano una squadra di Parigi, una di Madrid, una di Zurigo e la rappresentativa della Banca Popolare di Milano.

Miete ancora successi il pattinatore Luigi Marelli: vince il campionato italiano sui 20.000 metri e si aggiudica quattro vittorie a Londra.

Abitanti 16.259 - famiglie 4.516  - nati 306 - morti 136.

ANNO 1973

Nuova esaltante stagione per lo sport marianese: la squadra femminile di Basket, guidata dalla allenatrice Sandra Cattaneo, si aggiudica il Campionato Italiano C.S.I.; il pattinatore Luigi Marelli vince la medaglia d’oro sui 10.000 metri ai Campionati Europei di Grenoble; la studentessa Luisa Buzzi sale sul podio (medaglia di bronzo) nella fase finale dei Giochi della Gioventù, a Roma.

In primavera la Società di Atletica organizza la 5^ prova del Campionato Regionale di corsa campestre, ed in autunno si rinnoverà l’appuntamento con il “Trofeo Pietro Zanchi”.

L’AVIS festeggia il XX° di fondazione e si premiano i donatori con 2 Croci d’oro, 6 distintivi d’oro e 18 medaglie d’oro.

1° Ottobre - In via Parini si stanno concludendo i lavori per la costruzione del palazzo scolastico, e le classi destinate a frequentare nel nuovo plesso sono trasferite provvisoriamente presso l’Istituto Tecnico di via Rutscky, dove si sono trasferiti i 191 studenti della “Magistri Cumacini”.

In occasione della celebrazione del IV Novembre sono conferite 20 onorificenze di Vittorio Veneto ad ex Combattenti.

Abitanti 16.676 - famiglie 4.698 - nati 303 - morti 135.

ANNO 1974

12 Maggio - Referendum popolare per il Divorzio: la maggioranza dell’elettorato marianese si differenzia dal voto nazionale risultando favorevole all’abrogazione:

                        SI                                                  NO

                   5.126  51,20 %                 4.885  48,80 %

Bianche            230 

Nulle                 87

Votanti 10.328 = 94,93 %

Si costituisce l’A.I.L. (Associazione Immigrati Lavoratori); il programma è presentato in un’assemblea che si svolge al Cinema Astor, ma l’iniziativa non avrà lunga vita.

Cittadini ed Autorità si stringono intorno a suor Rosalbina, per festeggiare i 50 anni di presenza fra i bambini dell’Asilo.

22 Settembre - La sezione C.A.I. di Mariano inaugura il bivacco installato a 2.900 metri sul gruppo del Monte Rosa. Alla cerimonia presenziano fra gli altri il sindaco Paolo Brenna ed il presidente del CAI Luciano Brenna.

1° Ottobre - Il nuovo anno scolastico porta la novità dell’entrata in funzione del nuovo plesso scolastico di via Parini; comunque per soddisfare le esigenze dovute all’incremento demografico si devono affittare sei aule presso l’Oratorio di San Rocco in via Kennedy.

Entra in vigore la Legge che prevede i Consigli Scolastici con la partecipazione di insegnanti, genitori e personale amministrativo; la novità è accolta da entusiasmo ed in paese si organizzano dibattiti fra i genitori, a volte anche con spunti polemici.

Fausto Neri ed altri giovani atleti marianesi si fanno onore al Trofeo di corsa campestre “Lanfritto-Maggioni”.

Il ciclista Giuseppe Saronni vince la “Coppa Melli”.

La Società di pattinaggio “USO OCMAC” organizza i Campionati indoor Giovanili nella pista coperta del Centro San Rocco.

Abitanti 17.065 - famiglie 4.826 - nati 317 - morti 123.

ANNO 1975

15 Giugno - Elezioni Amministrative. Per la prima volta la D.C. non ottiene la maggioranza assoluta in Consiglio Comunale e con i 14 seggi conseguiti deve accordarsi con altre forze politiche per la formazione dell’esecutivo. Sensibile il successo dei partiti di sinistra: il P.C.I. sale da 5 a 8 seggi ed anche i socialisti aumentano da 5 a 6 seggi; gli altri due seggi vanno ai liberali ed ai socialdemocratici.

                   Comunali                 Provinciali               Regionali

PSI              2.060  18,90 %        2.037                    1.950

PCI              2.695  24,73 %        2.756                    2.832

PSDI                430                       418                       444

D.C.             4.826  44,29 %        4.683                    4.673

PRI                  233                       216                       250

PLI                  439                       423                       357

MSI                 214                       305                       314

Unione Prolet.                                  72

Democr. Prolet.                                                         216

Composizione del nuovo Consiglio Comunale:

14 D.C.         Paolo Brenna, Renato Vigano, Felice Capellini, F.Ezio Pallavicini, Luigi Marchisio, Alessandro Cerati, Mario Secchi, Oreste Colombo, Giuseppe Besana, Learco Elli,                 Gianfranco Martinelli, Gianfranco Castoldi, Antonio Lessi, Leonardo Pozzi.

8 P.C.I.         Luigi Martinenghi, Luigi Besana, Giovanni Carubia, Luigi Besana, Pietro Ballabio, Enrica Radaelli, Alfonso Ippolito, Franco Castoldi.

6 P.S.I.         Roberto parotelli, Renzo Fumagalli (sostituito da Sergio Tagliabue) Gianfranco Lucca, Giuliano Pozzi, Roberto Calabresi, Giovanni C. Cattaneo.

1 P.L.I.         Pierino Ballabio (sostituito da Pierluigi Fumagalli).

1 P.S.D.I.      Carmine Di Marzio.

21 Settembre - Gli Alpini marianesi festeggiano il 45° anniversario del loro sodalizio: imponente corteo per le vie cittadine, S.Messa e rancio alpino all’Oratorio.

29 Settembre - Dopo lunghe trattative si giunge alla formazione di una Giunta D.C.-P.S.I. (con l’astensione del P.C.I.), composta dal Sindaco Alessandro Cerati e dagli Assessori dr.Rober- to Parotelli, arch. Mario Secchi, dr. Giuliano Pozzi, F.Ezio Pallavicini, Gianfranco Lucca, Luigi Marchisio.

L’annata sportiva  è ricca di manifestazioni indette dai sodalizi cittadini: la Società di Atletica organizza il 4° “Torfeo Pietro Zanchi” ed il “Gran Premio Marmi Sala & C”.

Sui viali del Bocciodromo della Coop. Proletaria si svolge la IV^ edizione del “Trofeo Città di Mariano”.

La sezione del Moto Club organizza il 2° Raduno “Città di Mariano”.

Abitanti 17.317 - famiglie 4.065 - nati 298 - morti 137.